percorsi - Unione News - unione no profit società e salute news | unionenoprofit

Unione Associazione No Profit News

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

ACCESSIBILITÀ E MAGGIORE GIUSTIZIA SOCIALE

Pubblicato da in Editoriali ·
Tags: accessibilitàturistiPalermodisabilipercorsimonumentali
Siamo nel pieno della cosiddetta alta stagione. In questo periodo dell’anno, più che in qualsiasi altro, folle di turisti riempiono le strade della nostra città, ammirando qualunque dettaglio delle bellezze naturali e monuentali ch’essa offre.
È la qualità a fare la differenza nel settore turistico ed essa si misura, dal lato dell’offerta, nelle strutture, nel loro adeguamento alle sempre diverse richieste del turista e nei servizi. Dal lato della domanda, invece, la qualità si misura indubbiamente con la soddisfazione del cliente, di tutti i clienti, senza discriminazioni per coloro che possono presentare bisogni “diversi”, più o meno specifici.
La Città di Palermo è stata incoronata Capitale Italiana della Cultura 2018, culla di civiltà e arti millenaria, un bellissimo territorio da scoprire e da rendere il più possibile accessibile a tutti.
È dunque evidente la necessità di un approccio al fruitore del patrimonio storico-monumentale cittadino, ma anche delle nostre zone balneari negli ultimi tempi motivo di tante insoddisfazioni proprio in seno al tema “accessibilità”, che parta da un’attenta analisi delle domande “diverse”, ed è questo il caso di turisti e cittadini con disabilità sensoriali, motorie o con bisogni speciali, come specifice intolleranze alimentari o diete.
I portatori di bisogni speciali costituiscono un ben preciso segmento del mercato turistico cui bisogna rispondere con l’accessibilità delle strutture, con la formazione degli operatori, con la giusta informazione in riferimento ai mezzi di trasporto e alle strutture ricettive. La possibilità di accedere e di utilizzare strutture e servizi si costituisce infatti quale condizione fondamentale affinchè l’offerta turistica venga presa in considerazione.
Sono indiscussi i progressi che negli ultimi anni sono stati fatti in merito a tale tematica, tuttavia l’Italia, e la Sicilia in primis, rimangono ancora molto indietro rispetto a tanti altri Paesi europei nella capacità di rendere tutti i cittadini pari fruitori.
Non possiamo che auspicarci che le amministrazioni di ogni singola città e comune facciano del loro meglio affinchè non ci siano turisti, e quindi cittadini, di serie A e di serie B, affinchè si diano, in maniera uniforme ed adeguata, la possibilità a ciascun appassionato di arte e cultura in genere di accedere in maniera semplificata a qualunque sito archeologico, monumentale cittadino e, magari, di poterlo fare senza percorsi “ghettizzanti”. L’impegno più grande sta difatti, a mio avviso, nell’ingegnarsi a cercare soluzioni per il superamento delle barriere, fisiche e sensoriali, senza che esse stesse rappresentino un limite all’integrazione sociale, alla possibilità di vivere insieme, normodotati e non, il piacere della visita turistica.
Recentemente il Comune di Palermo ha pubblicato un bando per promuovere iniziative di valorizzazione e divulgazione del patrimonio storico-monumentale cittadino, prevedendo una tipologia progettuale ad hoc volta a favorire il turismo accessibile.
L’ARIS ha partecipato e, a prescindere dall’esito, è veramente grata della possibilità che in tal modo ha avuto di farsi portavoce delle richieste del turista con bisogni speciali, o almeno alcune di queste; richieste che ha cercato di rendere tangibili attraverso possibili risposte operative.
Quando una Città ha la possibilità di raccontarsi attraverso i propri percorsi monumentali, la propria arte, la propria gastronomia e si impegna a farlo nell’ottica di un’eterogenea accessibilità e della piena integrazione sociale, solo allora può riuscire a comunicare la propria storia senza limitazione alcuna, consapevole che non esistono turisti di primo e secondo ordine.

Dott. Rocco Di Lorenzo - Presidente ARIS e UnANPASS


FORM-AZIONE CHE PASSIONE! SENTIERI OPERATIVI PER LA CRESCITA DEI PROFESSIONISTI DEL DOMANI.

Pubblicato da in Eventi ·
Tags: corsipercorsiformativiarispalermosociosanitarioformazionecreditiecmassistenteallacomunicazioneDSABES
L’Associazione Retinopatici ed Ipovedenti Siciliani da anni si impegna nella programmazione e realizzazione di percorsi formativi rivolti a professionisti del settore socio-sanitario a livello territoriale e sovraterritoriale.....

Editore

UnAnpss Onlus


Redazione c/o ARIS

Via Ammiraglio Gravina, 53

90139, Palermo (PA)


Direttore Responsabile

Rocco Di Lorenzo


Redazione

Vincenzo Borruso, Rossella Catalano, Rosy Gugliotta, Davide Matranga



Registrazione n.4448/2011 del 07/12/2011


Articoli per mese

Sede Legale: Via Trabucco 180 - Palermo (A.O.O.R. Villa Sofia-Cervello)

Sede Operativa: Via Ammiraglio Gravina 53 - 90139 Palermo

C.F. 97187790825

Tel. 091 7782629/091 6802034

Email: unioneassociazionipa@gmail.com





Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu