EDITORIALE A CURA DI ROCCO DI LORENZO: IL RUOLO DEI RAPPRESENTANTI DEI CITTADINI NELLA SANITÀ SICILIANA - Unione News - unione no profit società e salute news | unionenoprofit

Unione Associazione No Profit News

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

EDITORIALE A CURA DI ROCCO DI LORENZO: IL RUOLO DEI RAPPRESENTANTI DEI CITTADINI NELLA SANITÀ SICILIANA

Pubblicato da in Editoriali ·
Tags: sanitàdisagiregioneSiciliaCCA
All’interno delle Aziende Sanitarie Regionali la L.R. n. 5 del 2009 sancisce che la voce dei pazienti debba essere rappresentata dalle associazioni di riferimento all’interno dei Comitati Consultivi Aziendali, i quali sono chiamati a dare pareri, non vincolanti, sulle attività delle Aziende e sugli obettivi che i Direttori Generali devono raggiungere.
Purtroppo siamo allo scadere dell’impegno triennale dei CCA e assistiamo ad un disarmante rilassamento non solo delle istituzioni ma anche dei Comitati, che sembrano aver optato per un conformisto silente all’andazzo generale del sistema sanitario. Così i rappresentanti dei cittadini non solo non danno parere critico, ma sembrano quasi inclini alla rassegnazione. E se a questo aggiungiamo il fatto che comunque i Direttori Generali non danno loro il giusto peso previsto dalla norma all’interno delle decisioni aziendali, capiamo bene come il più nobile obiettivo di rappresentare i cittadini venga ancora una volta sovvertito. La Conferenza dei CCA non sembra fare grandi sforzi per tentare di essere rispettata e la non vincolatività dei suoi pareri la relega ancor di pù ad un riduttivo ruolo da opinionista.
Appare evidente come ciò di cui si necessita è una norma che renda i pareri dei CCA il più possibile aderenti all’interesse dei cittadini e alle loro stime sul funzionamento della sanità e vincolanti per l’Amministrazione, propositivi ma non succubi delle scelte sbagliate o delle non scelte dei Direttori Generali.
Non si può accettare il silenzio che regna sovrano sull’assurda questione del calo di osservazioni nelle unità operative di rianimazione della nostra Regione, con conseguente diminuzione di prelievi e trapianti. Non si può accettare l’immobilismo attuale rispetto ai continui tagli fatti in questi reparti che, tra le altre cose, hanno come esito l’effettuazione di trapianti con organi e tessuti provenienti da altre regioni, con spese per il Sistema Sanitario Regionale impensabili. Così come non si può tollerare che nella maggior parte dei casi il rifiuto a donare si leghi ad un profondo stato di delusione e rabbia che i familiari provano rispetto alle modalità con cui sono stati, o meglio non sono stati assistiti dall’équipe ospedaliera. I siciliani non sono meno generosi, sono soltanto meno soddisfatti e fiduciosi rispetto all’operato del loro sistema sanitario!
E con l’elenco delle cose che non si possono accettare in un assoluto mutismo potremmo ancora continuare. Liste d’attesa interminabili, continue prime pagine di cronaca riservate alla cattiva sanità nella bella isola, decreti improponibili che minacciano la sopravvivenza dei laboratori di analisi, casi di corruzione e passiva accettazione dello scandaloso intreccio di interessi che c’è tra pubblico e privato nell’espletamento della professione.
Sarebbe questo il momento e questi i temi per cui i CCA si dovrebbero battere, ricordando che ciascuno di questi nasce per dar voce ai cittadini all’interno delle istituzioni e non per omologarsi a queste e fornire un perfetto assist per i loro autogol.

Rocco Di Lorenzo - Presidente UnANPSS Onlus


Editore

UnAnpss Onlus


Redazione c/o ARIS

Via Ammiraglio Gravina, 53

90139, Palermo (PA)


Direttore Responsabile

Rocco Di Lorenzo


Redazione

Vincenzo Borruso, Rossella Catalano, Rosy Gugliotta, Davide Matranga



Registrazione n.4448/2011 del 07/12/2011


Articoli per mese

Sede Legale: Via Trabucco 180 - Palermo (A.O.O.R. Villa Sofia-Cervello)

Sede Operativa: Via Ammiraglio Gravina 53 - 90139 Palermo

C.F. 97187790825

Tel. 091 7782629/091 6802034

Email: unioneassociazionipa@gmail.com





Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu