EDITORIALE A CURA DI ROCCO DI LORENZO: NUOVI LEA E PIÙ DIRITTI AGLI IPOVEDENTI - Unione News - unione no profit società e salute news | unionenoprofit

Unione Associazione No Profit News

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

EDITORIALE A CURA DI ROCCO DI LORENZO: NUOVI LEA E PIÙ DIRITTI AGLI IPOVEDENTI

Pubblicato da in Editoriali ·
Tags: nuovileaipovedentiausilidisabili
Da anni attendiamo l’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza e con questi del Nomenclatore. Ma per altrettanti anni abbiamo assistito ad una vera e propria odissea che ha lasciato in balia di una totale indifferenza quanti, disabili e famiglie, con il riconoscimento di determinate prestazioni e l’inserimento dei più moderni ausili avrebbero in realtà avuto modo di integrarsi nella società in maniera più soddisfacente, migliorando la qualità delle loro vite e approfittando di una chance che gli è invece stata negata, fatta eccezione di chi non riusciva ad ottenerla a proprie spese. E chi non ha avuto la disponibilità economica? Questo non sembrava tangere minimamente l’assoluta indifferenza politica mascherata da problematiche burocratiche.
Ora sembra quasi che ci siamo. I nuovi LEA sono arrivati in Parlamento e sembra esserci l’impegno di chiudere entro il 5 dicembre tutto il percorso di valutazione. Impegno cui possiamo riporre fiducia solo se per un attimo proviamo a mettere da parte non solo i 17 anni di disinteresse ma anche gli ultimi due anni in cui abbiamo assistito ad un continuo tira e molla con cui i nostri imperturbabili politici hanno tergiversato sulla questione, dando sempre speranze irrealistiche che hanno lasciato in ansiosa attesa migliaia di persone disabili e le loro famiglie.
All’interno dei nuovi LEA ha ricevuto accoglienza la riabilitazione visiva: ciò significa che questa diviene una prestazione erogata ai pazienti in regime di SSN, gratuitamente o tramite pagamento di ticket. Così non sembrano esserci altre soluzioni se non la destinazione di più fondi ai Centri di Riabilitazione da parte delle Regioni, con particolare riguardo - si spera - per quelli che fino ad oggi hanno svolto seppur con grandi difficoltà il loro lavoro, e un impegno massiccio a provvedere a convenzionare tutti quelli esistenti, così da poter garantire ciò che adesso, per legge, è dovuto a chi è affetto da ipovisione e cecità.
LEA prevederanno non solo la riabilitazione della funzione visiva per gli ipovedenti (cod. 93.78.3), ma anche la terapia dell’orientamento e delle attività quotidiane per ipovedenti gravi e ciechi (cod. 93.78.1).
A rafforzare la necessità di dare più riconoscimento e valore ai percorsi di riabilitazione visiva, al fine di rendere migliore la qualità della vita di chi è affetto da patologie oculari, l’attuale discussione, fortemente ribadita in occasione dell’ultimo Congresso Nazionale della Low Vision Academy, in presenza del Segretario della SOI Prof. Teresio Avitabile, circa la perseguibilità sul piano legale di un oculista che non provvede a raccomandare e prescrivere la riabilitazione ai suoi pazienti che ne necessitano. Questa, infatti, può bloccare l’evoluzione della malattia, e il peggioramento delle condizioni del paziente è per cui imputabile al disinteresse del medico-oculista che non lo avvia ai trattamenti idonei. La riabilitazione visiva consta in un delicato percorso personalizzato con cui si può concorrere a preservare le potenzialità residue di chi affetto da una condizione di ipovisione. Percorso che spesso permette di superare alcuni grandi limiti, consentendo alla persona ipovedente di continuare a leggere, ad orientarsi, a deambulare in autonomia: un residuo visivo non mantenuto è una condanna alla resa.
Così non ci rimane che sperare nella concretizzazione di quanto per anni promesso a sostegno del delicato lavoro che i Centri di Riabilitazione Visiva a fatica sono riusciti fino ad oggi a portare avanti.

Rocco Di Lorenzo - Presidente UnANPSS Onlus


Editore

UnAnpss Onlus


Redazione c/o ARIS

Via Ammiraglio Gravina, 53

90139, Palermo (PA)


Direttore Responsabile

Rocco Di Lorenzo


Redazione

Vincenzo Borruso, Rossella Catalano, Rosy Gugliotta, Davide Matranga



Registrazione n.4448/2011 del 07/12/2011


Articoli per mese

Sede Legale: Via Trabucco 180 - Palermo (A.O.O.R. Villa Sofia-Cervello)

Sede Operativa: Via Ammiraglio Gravina 53 - 90139 Palermo

C.F. 97187790825

Tel. 091 7782629/091 6802034

Email: unioneassociazionipa@gmail.com





Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu