LA BUONA ALIMENTAZIONE ALLUNGA LA VISTA - Unione News - unione no profit società e salute news | unionenoprofit

Unione Associazione No Profit News

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

LA BUONA ALIMENTAZIONE ALLUNGA LA VISTA

Pubblicato da in Salute e Società ·
Tags: alimentazionemangiaresanonutrizionedietaocchivista
Il filosofo Feuerbach riteneva che “Noi siamo quello che mangiamo”.
Nell’era della globalizzazione questa certezza sembra sia venuta meno. Sono aumentate le produzioni alimentari, riusciamo a sfamare ¾ del pianeta con le nostre derrate alimentari, abbiamo ridotto il problema della fame. Siamo riusciti a portare sulle nostre tavole i prodotti esotici, e non solo come prodotto finito, ormai siamo pure in grado di produrli.
Ma siamo davvero ciò che mangiamo?
La generazione dei nostri padri è stata annebbiata dalla legge del mercato del “fatturare di più” e così siamo arrivati ad imbandire piatti di spaghetti di grano geneticamente modificato con pomodoro proveniente dalla Cina. Questo stile di vita che ci porta spesso a fare i conti con l’alimentazione “fast” non ci fa riflettere, o perlomeno non abbastanza, sui rischi a cui andiamo incontro. Nello stile di vita dei giovani si riscontra una larga assunsione di grassi insaturi, non curanti dei conti che il fegato un giorno presenterà.
L’alimentazione sana è una discussione seria, ma non è questa la sede di lamentele e incriminazioni. Possiamo invece provare a focalizzare alcune sane abitudini alimentari che ci possono aiutare a contenere il rischio di gravi malattie oculari. La ricerca scientifica non si è mai arrestata nella ricerca di nutrienti che in fase sperimentale hanno dimostrato di possedere proprietà benefiche per gli occhi: vitamine C, D ed E, gli anti ossidanti, la luteina,  gli acidi grassi omega 3,la zeaxantina, lo zinco, e il beta-carotene.
Delle semplici insalate possono essere una fonte ricchissima di vitamine e antiossidanti, tuttavia incorre un ma, dettato dalla moda “light” del ridurre drasticamente la presenza dell’olio di oliva nella pietanza. Da uno studio pubblicato su “Molecular Nutrition and Food Reserch” viene dimostrato che molte di queste  buone sostanze presenti nei vegetali, che sono liposolubili per cui necessitano di grassi per sciogliersi e catalizzarsi, il nostro organismo non le assimila e né trasforma poichè non vengono accompagnate da una giusta dose di grassi.
Ma quali sono i consigli che danno gli esperti?
Iniziamo dalla colazione. Latte e yogurt parzialmente scremati andrebbero assunti almeno una porzione al giorno perchè costituiscono una buona fonte di vitamina A e zinco. Ma per chi ha intolleranze al lattosio e non vuole ripiegare su un latte che ne sia privato può optare per una  buona tazza calda di the. Il the verde, quello nero e di Colong, sono alleati validi per combattere cataratta e degenerazione maculare senile. Anche la soia è un’eccezionale anti-ossidante e tutti i suoi derivati (latte, olii, yogurt) contengono degli amminoacidi essenziali, vitamina E, fitoestrogeni, nonché agenti anti-infiammatori che aiutano a mantenere gli occhi sani.
Tra i pasti, innanzitutto a tavola non può mancare il pesce almeno tre volte a settimana, alternando i pesci più magri (come sogliola, trota, platessa) con quelli più grassi (come salmone o pesce spada) e con dell’ottimo pesce azzurro. Il pesce è infatti una fonte importante di acidi grassi polinsaturi definiti omega-3 che sono fondamentali per la vista. Salmone, trota selvatica, tonno e sardine contengono cospique quantità di acido docosaesaenoico (DHA), la cui attività neuroprotettiva è stata ampiamente evidenziata ed osservata anche sulle cellule retiniche.
In alternativa al pesce si possono consumare, una volta a settimana, le uova (sode, alla coque, strapazzate o cotte in frittata in una padella antiaderente), che sono una buona fonte di luteina, zeaxantina e zinco. Contenendo acidi grassi omega 3, cisteina, zolfo, lecitina e luteina, sono dei grandi alleati dei nostri occhi.
Carote, zucca, patate dolci e meloni sono ricchi di beta-carotene. Pesche, peperoni gialli e arancioni sono ricchi di vitamina C e zeaxantina. Gli agrumi sono ricchi di vitamina C ed aiutano a combattere i radicali liberi e allo stesso tempo riparano i danni che questi causano. In particolare in una  recente ricerca è stato dimostrato che la vitamina C contribuise a mantenere le cellule del nervo ottico in perfetta funzione.
La frutta dovrebbe essere assunta 3 volte al gorno e preferibilmente deve essere fresca e di stagione. La cattiva abitudine ci porta a sbucciare la frutta, ma in realtà sarebbe preferibile ingerirla con tutta la buccia ben lavata. Il colore della frutta è anche indicativo delle proprietà che apporta, per esempio la frutta dal colore colore giallo-arancione è ricca di beta-carotene (agrumi, albicocche, melone, pesche, ecc.) Gli ortaggi di colore giallo-arancione (come zucca o peperoni) sono ricchi di carotenoidi. L’avocado è  ricco di luteina ed è efficace contro cataratta e Degenerazione Maculare Senile.
Le verdure a foglia verde come  gli spinaci e il cavolo sono un’ottima fonte di zeaxantina e luteina, sostanza che difendono le cellule della macula contribuendo a ridurre il rischio di incorrere a degenerazione maculare; gli esperti per cui consigliano almeno due porzioni di verdura cruda e cotta (preferibilmente cotta al vapore o lessata o grigliata o al forno) al dì. La luteina e zeaxantina si trovano nella lattuga e negli ortaggi a foglia verde scura (cavoli, spinaci, bieta, e i broccoli), che sono tra l’altro ad alto contenuto di vitamina C ed efficaci nell’azione detossinante.
Anche gli oli di semi che sia di girasole, lino, sesamo o germe di grano, sono importanti in quanto fonti di vitamina E. Questi semi possono anche essere assunti nella miscela di cereali per yogurt e nelle insalate.
La carne sarebbe preferibile assumerla tre volte a settimana in alternativa al pesce, è una fonte di zinco ed è da preferire quella magra e cotta ai ferri, alla piastra o in padella antiaderente.
I formaggi una o due volte alla settimana possono essere ottimi sostituti di un secondo piatto, prediligendo tra i freschi quelli a bassissimo contenuto di grassi, mentre tra i formaggi stagionati quelli che vengono prodotti con latte parzialmente screremato, come il nostro Grana Padano DOP.
Cereali integrali come i grani antichi di Sicilia con cui fare pasta, pane e similari, sono importanti perchè ricchi di zinco, selenio, e magnesio, per cui importanti antiossidanti.
Non è da trascurare nemmeno l’importanza della frutta secca, mandorle e noci sono difatti ricche di antiossidanti, vitamina E ed omega 3; mentre, per merenda, i più golosi possono far ricorso alla cioccolata fondente poichè contiene flavonoidi che mantengono sana la circolazione sanguigna degli occhi e aiutano a conservare forti cornea e cristallino. Ma deve essere presente almeno il 70% di cacao, niente aromi e niente sale! Il cioccolato è un buon alleato anche contro l’ipertensione e l’ipercolesterolemia.
Qualora si volesse supportare l’alimentazione con l’assunzione di integratori sarebbe bene informarsi sulle proprietà caratteristiche che si vanno ad assumere e sule percentuali degli alimenti presenti. Negli integratori alimentari che si assumono per combattere la DMS la composizione è determinata da 500 mg di vitamina C, circa 270 mg di vitamina E, 15 mg di betacarotene, 80 mg di zinco, 2 mg di rame. Con l’integratore non si aiuta l’occhio colpito da DMS, ma si preserva lo stato di salute dall’occhio non colpito dalla malattia.
“Il vino fa buon sangue!” dicono i nonni, poichè se i principali pasti venissero accompagnati da un buon bicchiere di vino ricco di oligomeri procianidolici sarebbe una buona abitudine: è stato dimostrato da studi di laboratorio che queste molecole agiscono benevolmente sul sistema vascolare.
 E poi non dimentichiamo che il vero segreto per una sana vista consiste anche nel non fumare!

Serafina Chiara Di Stefano


Editore

UnAnpss Onlus


Redazione c/o ARIS

Via Ammiraglio Gravina, 53

90139, Palermo (PA)


Direttore Responsabile

Rocco Di Lorenzo


Redazione

Vincenzo Borruso, Rossella Catalano, Rosy Gugliotta, Davide Matranga



Registrazione n.4448/2011 del 07/12/2011


Articoli per mese

Sede Legale: Via Trabucco 180 - Palermo (A.O.O.R. Villa Sofia-Cervello)

Sede Operativa: Via Ammiraglio Gravina 53 - 90139 Palermo

C.F. 97187790825

Tel. 091 7782629/091 6802034

Email: unioneassociazionipa@gmail.com





Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu