VACCINAZIONI: È PROPRIO NECESSARIO ESTENDERNE L’OBBLIGATORIETÀ A DODICI? PERPLESSITÀ CONDIVISIBILI! - Unione News - unione no profit società e salute news | unionenoprofit

Unione Associazione No Profit News

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

VACCINAZIONI: È PROPRIO NECESSARIO ESTENDERNE L’OBBLIGATORIETÀ A DODICI? PERPLESSITÀ CONDIVISIBILI!

Pubblicato da in Salute e Società ·
Tags: vaccinoobbligatorioperplessitàdubbiopinioni
Il  Decreto  legge “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale”, pubblicato il 7 giugno u.s. in Gazzetta Ufficiale, ha suscitato molte perplessità nella popolazione generale e negli operatori sanitari, per i quali sono previste delle vere e proprie sanzioni  se NON consigliano le vaccinazioni.
Le perplessità ed i dubbi su questo provvedimento sono sintetizzate ed espresse in maniera molto chiara dalla Prof.ssa Nerina Dirindin, sull’ultimo numero di “Salute Internazionale”, una rivista disponibile online, “libera” da condizionamenti  ed interessi economici.
La prof.ssa Dirindin è docente di Economia Pubblica e di Scienza delle Finanze presso l’Università di Torino; è stata Direttore Generale del Dipartimento della Programmazione del Ministero della Sanità (1999-2000) e Assessore della Sanità e dell’Assistenza Sociale della Sardegna (2004-2009).   
Nel 2013 è stata eletta Senatrice nel collegio del Piemonte per il Partito Democratico (PD). Dal febbraio u.s. è iscritta al  Gruppo  Articolo 1 - Movimento democratico e progressista (Art.1.-MDP).
È Membro della 12ª Commissione permanente (Igiene e sanità).
Essendo disponibile un testo “competente” che esprime in maniera chiara tutte le perplessità che il DL suscita, mi è sembrato opportuno proporlo per la pubblicazione alla redazione di “Unione News”, in quanto  ne condivido totalmente i contenuti.
In estrema sintesi la mia opinione personale è che si stia facendo un gran  baccano su un tema molto serio, che prevede un grande impegno organizzativo ed economico, ma che pone sullo stesso piano vaccinazioni molto diverse e non paragonabili sul piano dell’efficacia e, quindi, dei risultati attesi.  Gli esempi più eclatanti sono rappresentati, da un lato, dall’antipolio, morbillo, rosolia, difterite,  tetano e pertosse (tutte di indiscussa efficacia) e dall’altra la vaccinazione per l’epatite B e il virus HPV (di efficacia MOLTO discutibile  in Italia).  Da precisare che proprio queste ultime sono molto costose ed in un Paese in cui si sta seriamente ponendo in dubbio la possiblità di continuare a garantire un Servizio Sanitario pubblico, proprio per motivazioni di carattere economico, questo è un particolare molto importante.
 Vale la pena di ricordare l’art. 32 della Costituzione: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell' individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”. In un Paese come il nostro con un debito pubblico vertiginoso si deve tenere conto di questo aspetto e sono del tutto condivisibili i sentimenti di amarezza  e preoccupazione  espressi chiaramente dalla prof.ssa Dirindin.


Dott.ssa Maria Gabriella Filippazzo - medico Internista ed Epidemiologo


Editore

UnAnpss Onlus


Redazione c/o ARIS

Via Ammiraglio Gravina, 53

90139, Palermo (PA)


Direttore Responsabile

Rocco Di Lorenzo


Redazione

Vincenzo Borruso, Rossella Catalano, Rosy Gugliotta, Davide Matranga



Registrazione n.4448/2011 del 07/12/2011


Articoli per mese

Sede Legale: Via Trabucco 180 - Palermo (A.O.O.R. Villa Sofia-Cervello)

Sede Operativa: Via Ammiraglio Gravina 53 - 90139 Palermo

C.F. 97187790825

Tel. 091 7782629/091 6802034

Email: unioneassociazionipa@gmail.com





Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu