IL DIRITTO ALL’ASSISTENZA PSICOLOGICA: SVOLTA STORICA NELLA SANITÀ ITALIANA - Unione News - unione no profit società e salute news | unionenoprofit

Unione Associazione No Profit News

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

IL DIRITTO ALL’ASSISTENZA PSICOLOGICA: SVOLTA STORICA NELLA SANITÀ ITALIANA

Pubblicato da in Psicologia ·
Tags: nuoviLEApsicologia
Pubblicati in Gazzetta Ufficiale lo scorso 18 Marzo 2017, i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza  accolgono una novità epocale per la psicologia italiana.
Per troppi anni psicologi e psicoterapeuti in sordina hanno svolto attività all’interno del Serivizio Sanitario senza riconoscimenti concreti. Tra le varie prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale che lo Stato e le Regioni garantiscono ai cittadini, Psichiatria e Neurologia hanno sempre rappresentato le solo categorie codificate inerenti la “Psyché”.
I nuovi Lea riconoscono finalmente l’automonia scientifica e professionale della psicologia. Da ciò deriverà in primis la possibilità per il cittadino di avere accolti i suoi bisogni di salute legati alla sfera psichica e non meno importanti possibili azioni di politica sanitaria finalizzate a pianificare nuove assunzioni.
In un’intervista pubblicata su “Psiconline”, le parole di David Lazzari, specialista in Psicologia della Salute e coordinatore del gruppo di lavoro sui LEA del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, sottolineano come tale traguardo sia stato raggiunto con difficoltà e superando tanti pregiudizi e tante visioni riduttive che hanno relegato le figure dello psicologo e dello psicoterapeuta a “piccoli psichiatri senza farmaci” e i loro interventi ad azioni utili ma di scarsa concretezza e dall’efficacia difficilmente misurabile.
Ecco dunque quanto previsto: assistenza, intesa quale erogazione di interventi psicologici (colloqui clinici, interventi psicoeducativi) e psicoterapeutici (individuali, di coppia e familiari) destinata a minori con disturbi nell’ambito dello sviluppo, a persone con disturbi mentali, con dipendenze patologiche e con disabilità. A ciò si aggiungono gli interventi nelle aree del disagio psicologico in generale e della procreazione (consulenza preconcezionale, maternità, interruzione gravidanza…) e  la diagnosi psicologica quale componente della valutazione complessiva multidisciplinare della persona.
 Ci auguriamo che tale risultato rappresenti solo un punto di partenza e che la Regione Sicilia, nell’applicare quanto previsto, si attrezzi quanto prima nel definire modelli operativi ed organizzativi, nel promuovere concorsi o nuove forme di collaborazione e convenzionamento con i liberi professionisti, altrimenti cadiamo nel solito tranello di una bella legge scritta solo sulla carta.

Sara Giordanella - Psicologa ARIS


Editore

UnAnpss Onlus


Redazione c/o ARIS

Via Ammiraglio Gravina, 53

90139, Palermo (PA)


Direttore Responsabile

Rocco Di Lorenzo


Redazione

Vincenzo Borruso, Rossella Catalano, Rosy Gugliotta, Davide Matranga



Registrazione n.4448/2011 del 07/12/2011


Articoli per mese

Sede Legale: Via Trabucco 180 - Palermo (A.O.O.R. Villa Sofia-Cervello)

Sede Operativa: Via Ammiraglio Gravina 53 - 90139 Palermo

C.F. 97187790825

Tel. 091 7782629/091 6802034

Email: unioneassociazionipa@gmail.com





Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu